Fiorini replica alla minoranza:”Giusto tutelare il Luna Park”

Non è passato neanche un giorno dal comunicato-polemica della minoranza riguardante il campo sportivo di Spotorno che il sindaco, Mattia Fiorini, ha subito risposto con una replica decisa:”Il Luna Park è un’attrazione, giusto tutelarlo. Ancora una volta la minoranza ha usato un pretesto privo di ogni fondamento per attaccare l’operato dell’amministrazione”.

“I fatti raccontati dalla minoranza sono diversi dalla realtà: innanzitutto ricordiamo che i gestori del Luna Park sono titolari di una regolare concessione demaniale sul terrapieno dell’area Serra. Alcuni anni fa, a seguito di una frana il terrapieno si ridusse di dimensioni e quindi non fu più possibile parcheggiare i mezzi in quell’area, legittimamente detenuta in concessione, ma solo allestire le attrazioni. Da allora il campo sportivo di Spotorno fu dato in uso ai gestori del Luna Park, a titolo gratuito. In cambio i gestori delle attrazioni tutti gli anni hanno contribuito spontaneamente a diverse attività e iniziative del paese. Nello specifico sino al 2015 il Luna Park versava un contributo alla Polisportiva Spotornese, nel 2016 ha concordato con l’allora Commissario di sostenere i costi di un concerto estivo. Lo scorso anno invece, d’accordo con la nostra amministrazione, hanno acquistato il materiale per la sistemazione del campetto da calcio al Monticello e sostenuto parte dei costi di progettazione per la messa in sicurezza e la riqualificazione dell’area, per un totale di circa 7.000 euro”, la spiegazione del sindaco Fiorini.

Ma quest’anno? Cosa succederà? Come pagheranno i gestori del Luna Park? Stando a quanto si legge nel comunicato del sindaco, “Quest’anno i gestori del Luna Park acquisteranno alberi da piantare in paese al posto di quelli tagliati sempre per un valore di 7.000€”.

Condividi