Spotorno, la minoranza a Fiorini: “Oltre 800 mila euro per gli ‘asfalti elettorali'”

Condividi

I gruppi di minoranza tornano all’attacco della giunta

Spotorno. La minoranza di Spotorno, con le firme dei capigruppo Matteo Marcenaro, Franco Riccobene e Franco Bonasera, torna all’attacco della giunta di Mattia Fiorini sulla questione degli aiuti alle famiglie e attività spotornesi colpite dall’emergenza Covid. Aiuti che, parlando della prima ondata, secondo la minoranza “arrivano già con un ingiustificato ritardo”. Infatti, si legge nella nota, “Ancora una volta solo grazie al senso di responsabilità dei gruppi di opposizione si sono potute tenere le commissioni consiliari e consentire in tal modo il regolare svolgimento dell’attività del Comune in un momento così delicato per la vita sociale ed economica della nostra comunità”.

“Infatti – prosegue la minoranza – dopo che già lo scorso martedì la maggioranza di Fiorini si era dimostrata incapace di essere autosufficiente per l’approvazione del regolamento per la concessione dei contributi COVID (e parliamo della prima ondata), anche oggi è andato in scena lo stesso copione con la commissione bilancio. Ma appunto come gruppi di minoranza consci della situazione delicata in cui versano molte imprese e famiglie spotornesi abbiamo garantito il numero legale per l’approvazione di questi provvedimenti, che essendo riferiti alla prima ondata COVID arrivano già con un ingiustificabile ritardo, speriamo almeno si dimostrino utili in vista delle nuove chiusure che purtroppo iniziano ad interessare anche le aziende del nostro comune”.

E ancora: “Ma quello che ci ha sorpreso più di tutto è la programmazione di una spesa di 840 mila euro per gli ‘asfalti elettorali’, mentre nemmeno un centesimo in più a quanto già a suo tempo previsto è stato stanziato per famiglie ed imprese in previsione della nuova stretta contenuta nell’ultimo DPCM varato dal Governo. Surreale è stata poi la giustificazione del sindaco di non sapere nemmeno in quali strade verranno spesi
gli 840.000 euro, che pure rappresenta una cifra ragguardevole per il bilancio cittadino”.

Conclude, con una frecciata, la minoranza: “Per questo i consiglieri di minoranza presenti in commissione hanno chiesto che vengano rapidamente reperite ulteriori risorse per ridurre le imposte comunali a carico delle imprese colpite dalle chiusure che le interesseranno il prossimo mese nonché prevedere deroghe ai regolamenti edilizi per consentire senza oneri l’installazione di coperture rimovibili per favorire l’utilizzo dei dehor anche durante il periodo invernale. Attendiamo fiduciosi che queste richieste vengano rapidamente evase, almeno altrettanto velocemente quanto gli asfalti elettorali che il nostro Sindaco si appresta a spargere in vista della scadenza del suo mandato”.

Condividi