Spotorno accoglie il quarto medico di famiglia. Fiorini: “Risolta criticità per i nostri cittadini”

Spotorno accoglie il quarto medico di famiglia. Fiorini: “Risolta criticità per i nostri cittadini”

Spotorno. Dopo mesi di incontri adesso finalmente Spotorno può annunciare l’arrivo del quarto medico di famiglia, la dottoressa Rusconi. “Già a dicembre avevamo incontrato Asl per affrontare il problema della carenza di medici nel nostro Comune e per segnalare che oltre 600 cittadini di Spotorno risultavano senza medico e che alcuni di loro avevano dovuto rivolgersi a dottori dei paesi limitrofi. La situazione pandemica e la conseguente carenza di professionisti ha fatto si che avere il proprio medico di famiglia nel paese di residenza sia diventata una vera eccezione”, ha spiegato il primo cittadino Mattia Fiorini.

“Il servizio è per noi essenziale ed è stato uno dei nostri primi obiettivi da raggiungere. Siamo lieti pertanto di poter dire che siamo riusciti nel nostro intento e che avremo nuovamente quattro medici di famiglia che potranno prendere in carico tutti i nostri cittadini. In questo modo anche coloro che erano rimasti senza medico di famiglia potranno ora ritornare ad avere questo servizio nel comune di residenza”, ha continuato il sindaco.

Entrerà dunque in servizio lunedì 21 marzo la dottoressa Rusconi, che ha il suo studio primario a Bergeggi. Il suo studio, che verrà ospitato negli ex locali dei servizi sociali in Viale Europa, seguirà i seguenti orari:  lunedì 14-15 e giovedì 8.30-9.30.

Abbonati a Spotorno Times e sostieni le associazioni spotornesi: scopri di più

“Ringraziamo l’Asl per aver continuato insieme a noi a cercare una risposta alla nostra esigenza, ed anche grazie ai tre medici di base del nostro territorio (dottoressa Falanga, dottoressa Gatto e dottor Grandis) per averci aiutato a sopperire a questa carenza facendosi carico, oltre ai loro pazienti, anche dei i cittadini rimasti senza medico con maggiori difficoltà a spostarsi in altri comuni”, precisa Fiorini che ci tiene a sottolineare anche l’impegno della Croce Bianca: “Grazie alla Croce Bianca per averci affiancato ed assistito in ogni modo possibile”.

LEGGI ANCHE Cervi e cinghiali in centro a Spotorno, l’amministrazione alla Regione: “Siamo esasperati”

“C’è ancora ampio spazio di miglioramento e sono certo che condividiamo con Asl l’enorme importanza della sanità territoriale se non altro come bagaglio di esperienza della pandemia. Grazie infine all’assessore Veruska Schoepf che si è fatta carico da subito di questa necessità ed è riuscita in breve tempo a costruire una soluzione”, ha poi concluso il sindaco di Spotorno.

A fargli eco anche Veruska Schoepf:”Essere riuscita ad avere un quarto medico di famiglia per i nostri concittadini è solo il primo mattoncino. Continuerò il mio lavoro per poter raggiungere il nostro prossimo obbiettivo, ovvero creare un vero polo medico con medici di famiglia e specialisti nella stessa sede” .

Condividi