Ecco il “mini lockdown”: da mercoledì la Liguria sarà zona arancione

Condividi

A comunicarlo, tramite una nota, il governatore Giovanni Toti. Ecco cosa implica la zona arancione

Regione. E’ durata pochi giorni, per la Liguria, la tanto festeggiata – per modo di dire – “zona gialla”. Da mercoledì la nostra regione sarà arancione, come ha scritto poco fa Toti su Facebook. Una decisione del governo che trova in disaccordo il governatore ligure, e che per i prossimi 14 giorni vedrà ancora più restrizioni alla cittadinanza e alle attività.

“La Liguria da mercoledì 11 novembre diventerà zona arancione per i prossimi 14 giorni. Me lo ha appena comunicato il ministro Speranza. Pur rimanendo perplesso sulla differenza di trattamento rispetto alla scorsa settimana, a fronte di numeri più o meno simili, ritengo sia doveroso non entrare in polemica con il Governo e prendere atto di questa decisione. Indubbiamente i nostri ospedali sono sotto forte pressione, il mondo medico chiede interventi e in queste situazioni riteniamo che il criterio di prudenza debba sempre prevalere. A fra poco per il punto stampa con i dettagli e tutte le considerazioni del caso”, ha spiegato il governatore forzista.

Con la zona arancione saranno vietati gli spostamenti fuori comune e regione se non per motivi di salute, lavoro o assoluta necessità. Bar, Pasticcerie e attività non essenziali saranno chiusi e l’asporto ci sarà fino alle 22. Rimane il coprifuoco dalle 22 alle 05 del mattino, e si potrà passeggiare nel proprio comune senza motivo a patto che non si superi il coprifuoco.

Condividi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.