Spotorno, minoranza all’attacco: “Degrado e mancanza di servizi nei parchi cittadini”

Spotorno, minoranza all’attacco: “Degrado e mancanza di servizi nei parchi cittadini”

Spotorno. Polemica a Spotorno sullo stato di degrado e abbandono del parco giochi “Brugna”, adiacente all’ex edificio comunale, ma anche sulla situazione del parco Monticello. La denuncia arriva dai consiglieri comunali di minoranza dopo una interpellanza discussa nell’ultimo Consiglio comunale.

“Abbiamo appreso dall’assessore Peluffo, vice Sindaco con delega al patrimonio, che il parco giochi è nello stato in cui versa oggi, vale a dire in totale stato di abbandono e declino, in quanto considerato di minore importanza rispetto al parco Monticello. Ci lascia perplessi il fatto che l’assessore pensi che spotornesi e turisti, che abitano in centro al paese, debbano per forza frequentare il Parco Monticello per far passare qualche ora di libertà ai propri figli; dispiace profondamente vedere il parco Brugna, in cui molti di noi sono cresciuti, versare in questo stato di decadimento in quanto tanto c’è il Monticello…” affermano gli esponenti di opposizione.

“Altra problematica da noi evidenziata riguarda la mancanza di servizi igienici, soprattutto nel tanto osannato parco Monticello: alcune mamme ci riferiscono il disagio portato da questa carenza e la risposta dataci dalla vice Sindaco (“molti comuni riducono la presenza di bagni pubblici in quanto di difficile gestione”) ci pare evasiva ed inconcludente”.

“Per altro, nello stesso parco Monticello, lo spazio fruibile dai bambini è stato notevolmente ridotto, dallo scorso aprile, a seguito del cantiere per il rifacimento del ‘campo a 7’: impianto peraltro ancora fermo e non inaugurato, e che sicuramente non vedrà, al proprio interno, la presenza di spogliatoi e servizi igienici come da progetto, a causa di criticità non ancora risolte per l’utilizzo del vecchio edificio dell’acquedotto a tal scopo”.

E ancora: “A causa delle problematiche appena riferite, che alcuni ragazzini siano riusciti facilmente ad accedere al campetto abusivamente, comportamento non giustificabile ma comprensibile, dopo che ad alcuni di loro è stato di fatto proibito di giocare all’interno del parco: infatti il 18 novembre la polizia municipale ha interrotto una partitella tra ragazzini, e, su nostra richiesta in merito, il comando di Polizia municipale, ha inviato una nota specifica”.

“Ora comprendiamo la solerzia dei vigili urbani, ma sfidiamo noi, a trovare nel comune di Spotorno un luogo dove bambini e ragazzini possano giocare a pallone, visto che il campo Siccardi è ridotto ad un deposito e parcheggio e il campetto del Monticello è precluso all’utilizzo”.

“A volte bisognerebbe comprendere le esigenze dei piccoli concittadini e non solo i regolamenti e le dinamiche dell’amministrazione, che evidentemente ritiene i parchi giochi sul lungomare, meno importanti dell’auto celebrazione” concludono i consiglieri di minoranza.

🖋 IVG.IT

Condividi