Fiorini:”Ogni spiaggia ha 200 mila euro di danni”

Fiorini:”Ogni spiaggia ha 200 mila euro di danni”

Passata la tempesta, e iniziati i primi lavori di ripristino, anche a Spotorno è giunto il momento di fare le stime dei danni causati dal maltempo che si è abbattuto sul paese a fine ottobre. 

“E’ stata una delle tempeste più devastanti degli ultimi 50 anni, non solo a Spotorno ma in tutta la Liguria. Fortunatamente sul nostro territorio non ci sono state vittime”, ha spiegato il sindaco Mattia Fiorini. E ancora:”Gli stabilimenti balneari, vero pilastro del nostro sistema produttivo e turistico, hanno subito danni catastrofici. Se fosse successo ad aprile, il nostro sistema turistico sarebbe affondato definitivamente e ci saremmo ritrovati di fronte a una crisi senza precedenti. Ora invece c’è la speranza che le istituzioni possano farci recuperare e arrivare alla prossima stagione in risalita. Ma c’è bisogno dell’aiuto di tutti: Comune, regione, stato”. 

Prosegue Fiorini:”L’amministrazione comunale di Spotorno ha da subito attivato ogni ausilio possibile e con l’associazione bagni marini si è lavorato spalla a spalla alla definizione ed attuazione di tutte le misure possibili: l’amministrazione ha deciso di partecipare economicamente alle spese di smaltimento dei materiali spiaggiati, di rinviare la terza rata della Tari per gli stabilimenti che ancora dovevano pagarla, di rendere gratuiti i posteggi sulla via Aurelia per agevolare le operazioni di pulizia e ripristino dei danni e di smaltire il legname trattato. Abbiamo inoltre attivato, insieme all’associazione bagni marini, il coordinamento dei numerosi volontari che ci hanno scritto per poter dare una mano. Al fine di non aggravare il carico di lavoro degli uffici comunali questa attività è stata seguita direttamente da amministratori comunali e personale dell’associazione bagni marini, ed è stato possibile coordinare e realizzare interventi negli arenili colpiti, con copertura assicurativa per i volontari”.

In conclusione, il sindaco a nome del Comune ribadisce la vicinanza al settore balneare, che ha subito danni molto gravi. Si stima, infatti, che ogni stabilimento balneare abbia subito circa 200 mila euro di danni, se non di più. Ora ci si aspetta il totale supporto da parte del governo, soprattutto verso l’economia portante di Spotorno. 

Condividi