Emergenza cinghiali a Noli, la protesta: “Il sindaco intervenga a tutela dei cittadini”

Diverse segnalazioni di pericolo per il passaggio degli ungulati anche nel vie del centro

Noli. “Da mesi il territorio comunale di Noli è interessato da un fenomeno che sta causando grandi disagi alla popolazione: decine di ungulati, in modo specifico cinghiali di tutte le dimensioni, vagano incontrollati per le vie di Noli, in particolare modo li ho incrociati personalmente nel tardo pomeriggio, in via 4 novembre, davanti ad un noto locale in quella comunemente chiamata “piazza rossa”.

Ecco l’emergenza cinghiali, con il caso nolese sollevato da Enrico Pollero, ex consigliere comunale e di fatto “portavoce” della protesta. E’ di questi giorni l’iniziativa di Cia Savona per una nuova legge regionale a tutela del settore agricolo, anche perchè tra le segnalazioni di danni non mancano certo quelle ai terreni e ai muri a secco dell’immediato entroterra.

“Abbiamo evidenziato come i cinghiali arrivano dalle colline che sovrastano Noli attraverso il letto asciutto del corso d’acqua che divide in due porzioni la cittadina, da qui con grande facilità proseguono per le vie del centro segnalate”.

E ancora: “Spesso aggrediscono i cani di piccola taglia e sono comunque di pericolo per i cittadini che non sono più liberi di camminare per le strade di Noli”.

“In altri centri urbani della Liguria si sono verificate aggressioni di questi animali verso chiunque abbia la avventura di incontrarli, spesso con ferite importanti agli animali domestici o ai loro padroni”.

“Vista la situazione di grave disagio a carico dei cittadini di Noli, si chiede all’amministrazione di Noli e al sindaco di prendere tutti gli opportuni provvedimenti a tutela della cittadinanza e dell’incolumità pubblica”.

Una versione di questo articolo è presente anche su IVG.IT

Condividi