Cantiere Capo Noli, Aurelia nel caos tra le proteste. Anas conferma: “Metà luglio fine lavori”

Cantiere Capo Noli, Aurelia nel caos tra le proteste. Anas conferma: “Metà luglio fine lavori”

Noli/Finale Ligure. Ieri l’ondata di maltempo che si è abbattuta sul savonese ha colpito ancora un tratto di viabilità dell’Aurelia fragile e delicato, soggetto a criticità idrogeologiche sui versanti che caratterizzano la viabilità tra Finale Ligure e Noli.

Le piogge intense, negli anni, spesso, oltre a fenomeni di allagamento stradale, hanno riversato sulla careggiata detriti e altro materiale della vegetazione sovrastante la circolazione viaria, con interruzioni alla mobilità anche in entrambe le direzioni.

Sullo sfondo delle conseguenze meteo alimentate dai cambiamenti climatici, resta il cantiere a Capo per l’intervento di messa in sicurezza del versante e dell’area di litorale interessata dalla viabilità: in atto i lavori per nuovi guard rail e sulla parete rocciosa sovrastante la carreggiata.

Associazioni di categoria e attività produttive sono tornati in pressing sull’avanzamento dell’opera, con la richiesta di tempi più brevi possibili a seguito dei pesanti disagi alla mobilità in un tratto strategico nei mesi estivi, he interessa il finalese quanto il comprensorio de “Il Golfo dell’Isola”.

La polemica continua a investire le modalità della viabilità a senso unico alternato e la richiesta di una regolazione flessibile a seconda dei flussi di traffico, in quanto: “Abbiamo monitorato la situazione viaria e il semaforo a volte resta rosso per vari minuti in una direzione, senza che dall’altra arrivino veicoli…” afferma con forza la “voce” degli operatori turistici.

La richiesta urgente: “Attutire i disagi con una migliore regolazione viaria del senso unico alternato, serve una gestione ottimizzata per salvaguardare un minimo la mobilità del nostro territorio”.

“Non possiamo non evidenziare la concomitanza con i numerosi cantieri autostradali, che amplifica una oggettiva situazione di caos per la nostra viabilità, sulla quale si moltiplicano le lamentele proprio nell’auspicata estate della ripartenza” concludono.

Da parte di Anas l’annuncio che sono in fase di completamento i lavori di manutenzione straordinaria delle pendici, con l’installazione di barriere paramassi e reti di protezione del piano viabile. La rimozione del cantiere è prevista entro la metà di luglio”, con una prima data indicata al 14 del mese in arrivo. Il giorno esatta di conoscerà anche alla luce degli ultimi test e verifiche di carattere tecnico necessarie per la definitiva conclusione dell’intervento e il ripristino della norma circolazione a doppio senso.

“Purtroppo, anche per le ultime fasi dell’opera di messa in sicurezza, per consentire lo svolgimento dei lavori, è sempre necessario il senso unico alternato, gestito con la presenza di movieri per far fronte a qualsiasi esigenza della viabilità” conclude Anas.

Tuttavia, con altre code e incolonnamenti di auto e veicoli che non mancheranno da qui fino al termine del cantiere, disagi e lamentele non si faranno attendere, specie se non saranno rispettati i tempi di completa riapertura del tratto di Aurelia.

IVG.IT

Condividi