Minoranza all’attacco:”Una giunta di sole brutte figure!”

Minoranza all’attacco:”Una giunta di sole brutte figure!”

Non c’è pace per la giunta Fiorini che quest’oggi è finita nuovamente sotto attacco di Spotorno Che Vorrei, con un comunicato stampa diffuso dai consiglieri Spiga e Bonasera.

Prendiamo spunto da un post apparso su Facebook e scritto da Fiorini che riportiamo letteralmente: “#studiare è meglio di #presumere e di solito evita brutte figure”.

“Gli rispondiamo #studiare troppo #presumere l’infallibilità fa perdere di vista la realtà”.

“Finita la battuta, peraltro doverosa, rileviamo – proseguono Bonasera e Spiga –  come la realtà di Spotorno ci offre un Sindaco non più rappresentativo degli spotornesi abbandonato dagli stessi amici della sua lista, che contribuirono a farlo eleggere. Al suo posto eviteremmo di fare battute e cesseremmo di acquistare colla per restare attaccato ad una sedia che non è più la sua.

Gli spotornesi, in particolare ed i cittadini in generale si aspettano sempre chiarezza e verità da parte di chi amministra ed invece ecco che puntualmente Fiorini fa il contrario.

Prendiamo ad esempio quanto scritto sul profilo del nostro comune a proposito dei lavori di Viale Europa: “un intervento importante che da risposta ad una serie di disagi che da tempo interessavamo tutte le vie della parte alta di Viale Europa”, condividiamo la necessità dei lavori, che furono oggetto di un’interpellanza da parte di Bonasera durante l’amministrazione Calvi, ma deploriamo l’aver sottaciuto che parte degli oneri a scomputo, per la ristrutturazione dell’ex Park Hotel, derivano dal fatto che Fiorini e la sua maggioranza abbiano svincolato parte dell’immobile, la cui destinazione d’uso era un RTA con fine turistici, in appartamenti di civile abitazione creando un indubbio beneficio alla società che acquistò un albergo e si è  ritrovato a rivenderlo trasformato tutto in appartamenti.

#Brutte figure come quella che sta facendo Fiorini ed i suoi a proposito della terrazza a mare, solo con la nostra interpellanza –  proseguono Bonasera e Spiga – siamo venuti a conoscenza che i lavori iniziati nella primavera del 2018, con un costo di euro di 490.000 per la realizzazione del primo lotto, siano ancora fermi, e che il costo per il secondo lotto, superi il primo ed arrivi a euro 500.000,00 per un totale di 999.000,00, come dichiarato dal vice Sindaco, nonché assessore ai lavori pubblici, in risposta alla nostra interpellanza dichiarando poi che “le complesse implicazioni correlate all’appalto, non consentono di poter effettuare previsioni certe sull’ultimazione delle opere che comunque non potrà avvenire entro l’estate del 2019”. Solo grazie ai nostri articoli ed interpellanze, il Sindaco ha provveduto a mettere un po di ordine sui tanti cantieri, (terrazza a mare, molo Sirio) che nonostante il passare del tempo, restano aperti.

“#studiare è meglio di #presumere e di solito evita brutte figure”; magari, il Sindaco, invece di studiare il modo di restare incollato alla poltrona, potrebbe consumarsi le scarpe e prendere visione dello sfacelo, in cui versa un paese turistico, sempre che abbia idea di cosa significa fare turismo. Aspettiamo di vedere l’operato del nuovo assessore al turismo, sperando che anche lei, non voglia studiare troppo”.

Proseguono Bonasera e Spiga: “#brutte figure, come quella che sta continuando a fare Fiorini ed i suoi nel taglio indiscriminato dei pini presso i giardini centrali.

Ci auguriamo che il taglio non sia dovuto solo al fatto di voler dar luce alle aiuole per far crescere l’erba. Il taglio del patrimonio arboreo del paese, complice anche la cattiva gestione del fenomeno del punteruolo rosso, senza provvedere ad una immediata sostituzione di quanto abbattuto, ha recato indignazione in molti cittadini”.

Conclude il comunicato di Spiga e Bonasera: “Speriamo,  che al posto delle palme abbattute, non vengano piantumati ulivi che con il loro fogliame, impediscano l’utilizzo delle panchine dei giardini, come avviene oggi”.

Condividi