Caso Darsena, Arboscello contro Toti: “Nessun supporto dalla Regione”

Condividi

Bergeggi. Dopo il caso di ieri sera in Darsena a Savona, dove decine e decine di persone erano a stretto contatto durante l’ora dell’aperitivo, il sindaco di Bergeggi Roberto Arboscello è voluto intervenire sulla questione attaccando direttamente il governatore della Liguria Giovanni Toti.

“Leggo che il governatore Toti in merito alla “movida” a Savona accusa i sindaci di non fare i controlli, di non uscire in mezzo alla gente per evitare gli assembramenti. Ho attaccato anche duramente la sindaca Caprioglio quando ricoprivo un ruolo dirigenziale nel PD cittadino non condividendo molte delle sue scelte amministrative ma il post di Toti ha dell’incredibile”, esordisce Arboscello.

“Da settimane io e altri sindaci cerchiamo di avere la sua attenzione per condividere protocolli comuni per i controlli e per avere supporto dalla regione. Io quando riapriranno le spiagge sarò sul territorio a controllare, come tutti i giorni dell’anno”, prosegue il primo cittadino in quota Pd.


“Invito anche il presidente Toti a venire con me nelle spiagge libere all’apertura della stagione estiva, visto che dalle parti di Savona non si fa vedere da tempo né per bere uno spritz né per fare il suo mestiere di presidente della Regione. Ultima considerazione sulle forze dell’ordine a cui va tutta la mia stima e ringraziamento per quanto stanno facendo, soprattutto in questo periodo difficile”, ha concluso.

Condividi