Spotorno, stazione abbandonata a sè stessa. Spiga e Pendola: “Ferrovie intervengano”

Spotorno, stazione abbandonata a sè stessa. Spiga e Pendola: “Ferrovie intervengano”

- in Spotorno

Spotorno. Versa in condizioni non soddisfacenti la stazione ferroviaria di Spotorno-Noli, teatro di numerosissimi scali in estate per i turisti. A denunciarne lo stato attuale sono i consiglieri del gruppo di minoranza Spotorno Che Vorrei, Massimo Spiga e Francesco Pendola che scrivono ai piani alti del Gruppo Ferrovie dello Stato, Marcello Messori: “Il nostro territorio vive di turismo e di pendolarismo, due fattori che movimentano importanti flussi di viaggiatori. E’ un dato di fatto che la nostra regione sia povera di infrastrutture viarie, ma la viabilità potrebbe essere implementata e sostituita da una rete ferroviaria efficiente, che parte inevitabilmente dal luogo di salita e discesa dai vagoni: le stazioni appunto”.

“La stazione ferroviaria di Spotorno-Noli, che assorbe due cittadine adiacenti, è stata prima oggetto di eliminazione della biglietteria, a favore di una biglietteria automatica, e successivamente i locali adibiti ai servizi per i viaggiatori sono stati chiusi. Sino a qualche mese orsono, nei locali lasciati liberi, l’amministrazione comunale, aveva posto il comando di Polizia Municipale, per dare un minimo di presidio al luogo. Da oramai un anno, anche il comando di Polizia Municipale si è spostato all’interno del nuovo edificio comunale”, spiegano Spiga e Pendola.

LEGGI ANCHE Spotorno, il parco della Pineta è abbandonato a sè stesso: rifiuti, giochi pericolanti e scarsa pulizia

Stazione che, come ricordano i due consiglieri di minoranza, è terra di nessuno: “Di fatto, oggi la stazione ferroviaria è terra di nessuno. I bagni dedicati ai viaggiatori sono chiusi, e quando sono aperti, sono in uno stato tale da indurre chiunque a non utilizzarli. I locali di attesa del treno sui binari, erano penosi, freddi d’inverno, bollenti d’estate e scomodi per chiunque. Ora per ovviare a questo problema, è stato rimosso parte dell’infisso, così che nei giorni di pioggia, chi deve attendere il treno, si bagna comunque. Si immagini in giorni di vento e pioggia. Non vi è più personale “di terra” per la gestione dei viaggiatori il tutto viene comandato da una campanella e da una megafono gestiti da remoto, con rischio di incidenti. Vi sono infiltrazioni di acqua dalle pensiline della banchina così come, con tutta probabilità, all’interno dei locali”.

Problematiche che si presentano anche per le persone portatrici di handicap: “Per le persone disabili o con mobilità ridotta, siccome è solo disponibile una scala per i binari, l’accesso per le carrozzine diventa impossibile e, comunque, estremamente disagevole anche solo per chi viaggia con bagagli; è vero che vi sarebbe un’ altra via per raggiungere i binari, ma non è segnalata e di improbabile accesso”.

Continua a leggere dopo la gallery fotografica;

E ancora: “Il bar della stazione ha resistito sino a pochi mesi fa, poi anche questo ultimo presidio si è spento: ad oggi non vi è più nessuno che possa dare un minimo di informazioni o ospitalità in attesa del treno, anche per una bevanda fresca”.

“Alla luce di ciò, oggi, chi viaggia in treno e vuole scendere a Spotorno-Noli, si ritrova ad arrivare in una stazione, ci consenta, che abbiamo visto nei film di Sergio Leone. Inoltre, ma non è di Sua competenza, chi scende dalla stazione si trova spaesato, senza indicazioni per raggiungere la propria destinazione. In questo senso, Il Signor Sindaco che ci legge per conoscenza, dovrebbe attivare una programmazione di intervento per rendere, per quanto di propria competenza, una segnaletica e pubblicità della cittadina e dei servizi offerti. Per terminare la nostra esposizione La invitiamo a Spotorno, nostro ospite, per verificare con noi lo stato in cui versa la stazione ferroviaria e, di concerto con la pubblica amministrazione, concretamente procedere ad una riqualificazione”, concludono i due consiglieri di minoranza.

Condividi

Facebook Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.