Spotorno, Pitbull rischia di annegare in mare: salvato da un ragazzo

Spotorno, Pitbull rischia di annegare in mare: salvato da un ragazzo

Spotorno. Attimi di paura ieri pomeriggio per il padrone di un cane – pare un Pitbull o un Amstaff – che, a spiaggia, ha rischiato di non rivedere più il “peloso”. Infatti, l’uomo avrebbe lanciato in mare un tronco di legno sul quale il molosso si è fiondato ma, una volta afferrato coi denti, non sarebbe più stato in grado di respirare, andando affondo.

E’ successo tutto alla spiaggia per cani Pluto Beach dove, per fortuna, era presente il proprietario che assistendo alla scena è intervenuto tuffandosi in mare e salvando così il cane. “Stavo montando le attrezzature della spiaggia – spiega Simone Ferraro, pietrese – quando un uomo col suo cane mi ha chiesto se poteva passeggiare in spiaggia e far fare il bagno al suo amico a quattro zampe. Io gli ho detto che non c’era nessun problema, ma dopo poco tempo ho sentito delle grida e ho visto il proprietario del cane che piangeva, perchè stava assistendo a quello che era l’annegamento del suo amico peloso”.

Continua Ferraro: “Capito che il proprietario non era in grado di intervenire, mi sono subito spogliato e tuffato in acqua, afferrando il cane per il collare e portandolo a riva. Aveva le zampe rigide e non respirava, ma dopo pochi secondi fortunatamente è tornato a respirare e mi ha leccato tutto, facendomi una tenerezza incredibile. Non conosco nè il nome del cane nè quello del proprietario, ma sono felice di essere stato in grado di aiutarli. Salvare una vita, che sia umana o no, è una cosa importante e bellissima. Sono contento sia andato tutto per il meglio”, ha poi concluso.

Condividi