Spotorno, mettono in atto la “truffa dell’avvocato”: denunciati due giovani

Condividi

“Tuo figlio ha causato un incidente, per evitare il carcere servono 5 mila euro”

Spotorno. Sono stati denunciati, in stato di libertà, i due giovani di 23 e 24 anni che nei mesi scorsi hanno tentato di truffare un’anziana di Spotorno con la classica “truffa dell’avvocato”. Tornando indietro fino a giugno, la donna aveva ricevuto una telefonata da un falso avvocato che la informava di un grave incidente causato dal figlio, chiedendole 5 mila euro per evitare che esso finisse in carcere.

La donna, caduta nel tranello, consegnò all’uomo tutti i suoi risparmi (circa 3 mila euro) ma solo in un secondo momento, ricevuta la chiamata del figlio, si accorse di quanto era accaduto, ovvero che si trattò di una truffa. Accortasi del fatto, ha denunciato l’accaduto ai carabinieri di Spotorno che hanno avviato le indagini con l’aiuto delle telecamere della zona.

Non è stato facile dare un nome ai due volti, ma dopo mesi di indagini e controlli incrociati con le altre forze di polizia, oltre ad alcuni dettagli riferiti dalla vittima (come il marcato accento campano), i carabinieri sono riusciti a risalire agli autori della truffa e a denunciarli.

Condividi