Spotorno, le vie “tagliafuoco” nei boschi sono impraticabili: Spiga scrive a Sindaco e AIB
5 (1)

Spotorno, le vie “tagliafuoco” nei boschi sono impraticabili: Spiga scrive a Sindaco e AIB5 (1)

Spotorno. La minoranza di Spotorno, attraverso il gruppo Noi per Spotorno Che Vorrei, torna a scrivere al sindaco Mattia Fiorini e lo fa sollevando il problema delle diverse strade “tagliafuoco” presenti nei boschi, sottolineando come alcune siano impraticabili.

“Negli ultimi tempi, causa la forte pioggia, e l’utilizzo della strada taglia fuoco “rocca moggie” da parte di motoclisti con moto da enduro, il tracciato che collega l’abitato di via alla Rocca alla strada Tosse Vado, è diventata impraticabile, sicuramente, anche per i mezzi di soccorso, in caso di incendio boschivo. In particolare, senza più il presidio abitativo dell’ultima abitazione prima dell’intersezione con la Tosse Vado, che in autonomia, per il proprio transito, manteneva una certa carrabilita’. Stessa vicenda, per l’ultimo tratto di via Laiolo”, spiega Massimo Spiga.

La richiesta è dunque quella di visionare e ripristinare tali strade, comprese anche di rete idrica anti incendio. Conclude poi Spiga: “Visto l’intervento di sistemazione della Tosse Vado, e visti i fondi regionali per il ripristino e la manutenzione delle strade taglia fuoco, che consentono in caso di emergenza boschiva, l’accesso ai mezzi di soccorso, per la salvaguardia del nostro patrimonio boschivo e dei presidi abitativi, che senza di questi ultimi, non vi sarebbe un contenimento dell’erosione dei versanti, con la presente, si richiede un intervento di sistemazione delle strade taglia fuoco del territorio e la verifica della linea idrica anti incendio, che in diversi punti, perde ed è esposta alle intemperie e al logoramento, interessando i fondi regionali messi a disposizione dall’assessorato regionale alle politiche agricole e forestali”.

Se ti è stato utile vota questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]
Condividi