Spotorno, “La Quiete” fa chiarezza: “Chiusura temporanea per riallaccio gas e riorganizzazione del servizio cucina”

Spotorno, “La Quiete” fa chiarezza: “Chiusura temporanea per riallaccio gas e riorganizzazione del servizio cucina”

- in Spotorno
La Quiete di Spotorno

Spotorno. Dopo la notizia di ieri (CLICCA QUI) che ha destato scalpore riguardo alla possibile chiusura della casa di riposo La Quiete, nella giornata di oggi il gruppo fiorentino La Villa (di cui fa parte la struttura spotornese) ha pubblicato un comunicato nel quale spiega come si tratti di una chiusura temporanea.

“La Residenza Protetta La Quiete di Spotorno verrà chiusa temporaneamente a decorrere dal 22 novembre; questa chiusura si rende necessaria per svolgere i lavori atti ad internalizzare il servizio di cucina, attualmente in gestione esterna. E’ infatti nostra premura assicurare un servizio di massima qualità ai nostri Ospiti e sappiamo che questo passa anche dall’alimentazione: la cucina interna è una prerogativa di tutte le nostre strutture, vogliamo che anche la Residenza La Quiete possa garantire lo stesso standard. Inoltre stiamo cambiando il nostro fornitore di gas e ci hanno avvisato che questo passaggio prevederà dei tempi tecnici durante il quale il servizio di erogazione non verrà assicurato. La combinazione di questi due eventi ci ha portato a proporre ai nostri attuali Ospiti un trasferimento temporaneo alla nostra Residenza La Riviera, in centro a Savona, per avere il tempo utile per finalizzare i lavori di ristrutturazione e ripristinare l’erogazione del servizio di gas senza impatti sulla loro serenità e quotidianità”, spiegano dalla casa madre di Firenze.

LEGGI ANCHE Spotorno, stazione abbandonata a sè stessa. Spiga e Pendola: “Ferrovie intervengano”

Prosegue il comunicato: “Hanno tutti accettato con piacere, anche perché alcuni di loro già avevano espresso la volontà di essere trasferiti in città. A tutti è stata assicurato il mantenimento della stessa retta naturalmente durante questo periodo di transizione, e anzi, alcuni con questo trasferimento riusciranno ad ottenere anche il passaggio in regime convenzionato. L’attuale personale in forza a RP La Quiete verrà trasferito anch’esso temporaneamente a Rsa/Rp La Riviera”.

In conclusione, il gruppo smentisce qualsiasi ipotesi di chiusura definitiva: “Non è prevista nessuna chiusura definitiva né è stato comunicato ai familiari che la struttura verrà chiusa per insostenibilità dei costi. Non sappiamo onestamente da provengano queste informazioni, apparse su alcune testate on line in queste ore. E’ vero che attualmente la struttura ha in carico solo 11 Ospiti e che, in tale situazione di occupazione, la sua sostenibilità economica non è ottimale ma non abbiamo mai pensato di chiuderla; anzi, negli ultimi anni il Gruppo ha investito molte risorse nella sua ristrutturazione e ampliamento, quindi è nostra volontà poterla riaprire quanto prima. Questo è un provvedimento temporaneo che va nei soli interessi dei nostri Ospiti, finalizzato a garantire un servizio di ancora maggiore qualità. Contiamo di riaprire la RP La Quiete non appena possibile”.

Condividi

Facebook Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.