Spotorno, completati i lavori di manutenzione delle medie

Portati a termine i lavori di adeguamento antisismico

I lavori all'interno delle medie
Condividi

Spotorno. Questa mattina, dopo lo stop di qualche giorno dovuto all’isolamento per potenziale contatto con un docente positivo al covid- sono rientrati a scuola i ragazzi della scuola media di Spotorno. Dopo aver effettuato tutte le procedure previste, e la sanificazione straordinaria da parte del Comune, la scuola è pronta per riprendere le lezioni in presenza. Ma il rientro a scuola avrà una doppia buona notizia. I ragazzi entreranno in una scuola nuova, dal punto di vista della sicurezza. Ieri infatti è terminato l’ultimo getto delle opere progettate per il completo adeguamento sismico dell’edificio scolastico, opere che termineranno il 20 Febbraio prossimo con le dovute finiture esterne.

Un tema sentito non solo dalla giunta, ma dall’intero Consiglio comunale. Un percorso intrapreso nel 2012 con la prima indagine conoscitiva, volto a verificare la sicurezza degli edifici scolastici che arriva ad un primo, importante risultato.

Un lungo lavoro che è iniziato con la valutazione della vulnerabilità sismica degli edifici scolatici e si è concretizzato attraverso circa 60 prove tecniche strumentali sui materiali e sulle strutture di tutti gli edifici scolastici analizzati. Questo lavoro ha permesso di definire il percorso esecutivo da attuare per gli adeguamenti finali.

Arriva alla fine per l’edificio della scuola secondaria, plesso scolastico che, per la sua complessità strutturale, era stato indicato come il primo su cui effettuare le indagini. Dopo aver terminato le valutazioni di vulnerabilità sismica, l’amministrazione aveva presentato un progetto che la Regione Liguria ha finanziato totalmente per 105.000 euro.

“L’intervento consente – spiega il sindaco Mattia Fiorini – di raggiungere il massimo risultato: adeguamento sismico infatti significa la completa rispondenza dell’edificio al rischio sismico previsto. È un risultato non sempre possibile, la normativa infatti prevede che ci si possa “accontentare” di un miglioramento fino al 60%. Grazie alle modalità con cui fu costruito all’epoca, agli studi ed al progetto realizzato in questi giorni, l’intervento ha permesso di raggiungere il 100% (completo adeguamento dell’edificio)”.

Continua il primo cittadino: “Ma non termina qui perché, di concerto con la scuola e la Giunta, è nostra intenzione lasciare una parte dell’intervento a vista e -accompagnandola con un cartello che ne spiega il funzionamento e l’importanza- avviare un percorso con i ragazzi delle scuole per introdurre i concetti importantissimi della cultura del rischio e dei modi per conoscerlo, ridurlo e gestirlo in modo da convivere in sicurezza con il mondo che ci circonda”.

“Ringraziamo il personale della scuola (dirigenti, docenti ed ata) ed i genitori, per aver condiviso con noi, attraverso il tavolo scuola-amministrazione comunale, un percorso virtuoso per risolvere insieme tutti i problemi legati alla scuola. Questo importantissimo risultato è merito di tutti”, ha poi concluso Fiorini.

Condividi