Spotorno avvia un progetto pilota per rigenerare i boschi bruciati

Verrà testato nelle aree colpite dall'incendio del 2006

Condividi

Spotorno. E’ il primo in Liguria e partirà proprio da Spotorno il progetto pilota per il recupero delle aree forestali colpite dagli incendi. Il comune, insieme alla Fondazione Cima, sta effettuando uno studio degli effetti dopo la ripiantumazione di nuovi alberi.

L’area che ospiterà inizialmente il progetto, spiega il sindaco Mattia Fiorini, sarà quella dell’incendio del 2006 che fu uno dei più disastrosi degli ultimi anni. In tale area verranno installate quattro stazioni sperimentali per la misura di umidità e temperatura del suolo nelle aree riforestate. Verrà inoltre installata una stazione meteo.

Spiega Fiorini: “L’obiettivo è quello di studiare l’impatto tra il nuovo bosco che si sviluppa, il terreno e le condizioni meteo”. Il progetto, costato 70 mila euro, è finanziato da fondi di protezione civile per il ripristino delle aree colpite da incendi. Saranno inoltre piantate oltre 500 latifoglie provenienti dal vivaio forestale di Pian Dei Corsi di Rialto. Infine verrà realizzato un sentiero turistico-didattico che collega la Tosse-Vado alla strada di crinale del Monte Colombino.

Condividi