Spotorno, al via la consegna dei buoni spesa e il bando affitti

Spotorno, al via la consegna dei buoni spesa e il bando affitti

Spotorno. Continua l’impegno dell’amministrazione Fiorini nella lotta alla crisi dovuta dalle restrizioni del Covid-19, con un ulteriore erogazione di buoni spesa e la reintroduzione del bando affitti per le famiglie in difficoltà. L’aiuto che parte da subito, o meglio che è partito lunedi 13 dicembre, è quello dei buoni spesa che ha visto 39 persone ricevere le tessere su 42 che ne avevano fatto richiesta. La cifra stanziata, questa volta, è di 16 mila euro.

“Per poter beneficiare dei contributi, i richiedenti dovevano essere in possesso di un indicatore Isee non superiore a 10mila euro. A parità di Isee sono stati favoriti i nuclei famigliari con più componenti e con presenza di disabili”, ha spiegato l’assessore ai Servizi Sociali Veruska Schoepf. Per quanto riguarda il bando affitti, invece, è possibile presentare domanda fino al 28 febbraio 2022. Aiuto possibile grazie sia ai fondi del comune che di Regione Liguria. Questi ultimi verranno liquidati ai comuni nei primi mesi del 2022.

“Questo ci permetterà di aiutare anche le famiglie in difficoltà con i canoni di locazione. Inoltre, restando il bando aperto per oltre 60 giorni, si consente ai richiedenti di raccogliere tutti i documenti necessari, tra cui le ricevute attestanti il pagamento dei canoni di locazione mensili riferiti alle mensilità dell’anno 2021 (dicembre incluso)”, ha poi proseguito Schoepf.

La domanda andrà scaricata dal sito del comune o richiesta allo sportello polifunzionale, e dovrà essere corredata della documentazione richiesta. Tra i criteri richiesti per beneficiare del bando affitti c’è quello di non avere un ISEE superiore a 16.700 euro.

“L’anno scorso la pandemia ha portato un notevole danno economico a molte famiglie già in difficoltà e anche a coloro che improvvisamente si sono ritrovati senza lavoro o senza reddito. Quest’anno, nonostante il lieve miglioramento della situazione pandemica, abbiamo ancora numerose richieste di aiuto da parte di famiglie che hanno subito una riduzione del reddito, pertanto intendiamo essere nuovamente presenti come amministrazione per sostenere le famiglie in difficoltà pur rivedendo i criteri di accesso per rispecchiare le attuali condizioni contingenti, per fortuna differenti ed in parte migliori rispetto all’anno scorso”, ha infine concluso la Schoepf.

Condividi