Spotorno, a fine anno Il Baguttino torna al comune. Fiorini risponde alla protesta di alcuni cittadini
0 (0)

Spotorno, a fine anno Il Baguttino torna al comune. Fiorini risponde alla protesta di alcuni cittadini0 (0)

Spotorno. Ha scatenato proteste e appelli via social la questione dell’Hotel Il Baguttino di Spotorno, storica pensione a 2 stelle che è in attività da alcuni decenni nel paese. La struttura, di proprietà del comune, a fine anno sarà sfitta poichè il contratto degli attuali gestori – che gestiscono la struttura dal 1993 -scadrà.

Sui social sono stati tanti i messaggi di solidarietà verso la famiglia che gestisce la struttura, si è addirittura formato un gruppo su Facebook chiamato “Salviamo il Baguttino di Spotorno“. Gruppo nel quale, non senza attacchi all’attuale amministrazione, viene spiegata la situazione.

“Una scelta scellerata – si legge in un post – dell’Amministrazione sta conducendo alla chiusura di una realtà storica dell’ospitalità Spotornese, la pensione Il Baguttino gestita da decenni con dedizione e passione dalla famiglia Rosa. Sembra inconcepibile che in un momento in cui il tessuto economico della nostra comunità si sta impoverendo sempre più e l’offerta turistica è in continuo degrado l’Amministrazione Comunale, invece di supportare le poche attività economiche che con fatica tirano avanti, decida di condannarle a morte”.

E ancora: “In questo paese in cui gli alberghi e le pensioni sono state decimate con la conseguente perdita di offerta turistica la scelta di mettere all’asta i locali in cui invece ancora si esercita la professione dell’albergatore ci sembra folle. Rischieremo infatti in breve tempo di subire l’ennesima trasformazione e invece che una graziosa pensioncina viva e attiva per tutto l’anno ritrovarci con qualche seconda casa chiusa per 11 mesi e un paese più povero”.

“Altre devono essere le scelte secondo noi, rinnovare il contratto di gestione, adeguandolo ai tempi e agli investimenti fatti dai gestori e dimostrare che l’Amministrazione crede nello sviluppo economico del territorio, investe nelle piccole attività a conduzione familiare e non favorisce l’impoverimento del tessuto produttivo del nostro paese”, conclude il post.

La risposta dell’amministrazione

Raggiunto da Spotorno Times, il sindaco Mattia Fiorini ha voluto fare il punto della situazione, spiegando nel dettaglio la situazione legata alla struttura. “L’Hotel Baguttino è oggi proprietà del Comune di Spotorno grazie alla donazione testamentaria del Sig. Pecchini Giuseppe, il quale nominava nel 1978 il Comune di Spotorno suo erede universale e la Moglie Del Pez Idelma Italia usufruttuaria”, spiega il primo cittadino.

Continua Fiorini: “Alla morte del Sig. Pecchini, i 3 gennaio 1978, il Comune di Spotorno diviene nudo proprietario dell’immobile, di cui la moglie rimane usufruttuaria. Nel 1991 la signora Dal Pez stipula un contratto di locazione alberghiera per la durata di 10 anni con un terzo soggetto, al quale nel 1993 subentra l’attuale gestore il sig.Rosa Giovanni. Il 25 marzo 1995 muore la Sig.ra Dal Pez e da quel momento il Comune di Spotorno diviene proprietario effettivo dell’immobile, mentre il contratto di affitto è ancora vigente”.

La piantina della struttura

Va dunque a scadenza il contratto che, come spiegato dal primo cittadino, non è prorogabile: “Cessati gli effetti del contratto, non prorogabile, il gestore uscente restituisce l’immobile al Comune che lo potrà riassegnare mediante un bando pubblico”.

“Verrà dato incarico ad un tecnico per valutare la necessità di lavori di adeguamento, che potranno poi essere messi a carico del futuro nuovo gestore all’interno del bando”, ha poi concluso Fiorini.


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

Se ti è stato utile vota questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Condividi