Spotorno 2021, Zunino: “Disponibile a progetto civico alternativo a questa amministrazione”

Spotorno 2021, Zunino: “Disponibile a progetto civico alternativo a questa amministrazione”

Spotorno. E’ partita la corsa per le prossime elezioni comunali a Spotorno: se da una parte è certa la ricandidatura dell’attuale sindaco Mattia Fiorini, con la probabile riconferma della squadra e dei componenti della maggioranza consiliare (sia pure con possibili novità), sulla sponda opposta della minoranza e delle forze del centro destra spotornese tutto è ancora in gioco.

Rispetto alla scorsa tornata elettorale, l’assenza di unità delle liste riconducibili all’area del centro destra aveva portato alla sconfitta: questa volta, stando ai primi rumors e indiscrezioni, la volontà sarebbe quella di remare dalla stessa direzione. Resta, però, l’incognita del capitano, ovvero di un candidato sindaco che possa mettere tutti d’accordo.

Qui la strada appare ancora in salita: tra i nomi di cui si parla nella località savonese c’è quello di Giancarlo Zunino, che di recente ha preso il posto di Matteo Marcenaro in Consiglio comunale come capogruppo di “Spotorno nel Cuore”. Già sindaco di Spotorno, uscito poi dalla scena politico-amministrativa, il suo ritorno diretto nella vita amministrativa spotornese appare sempre più vicino.

“Ad ora sto svolgendo il mio ruolo di consigliere di minoranza, denunciando la difficile situazione di Spotorno, come il degrado di alcune zone e vie della nostra cittadina” afferma, con riferimento alle segnalazioni di molti cittadini, “che lamentano la situazione di vico della Posa dove, a parte la parietaria alta oltre un metro e mezzo da terra, vi è una perdita dell’acquedotto e una fuoriuscita della fognatura che emana un odore nauseabondo e rappresenta una grave situazione per l’igiene delle zone circostanti”.

“Nessun intervento è stato messo in campo dall’amministrazione. Inoltre, in diverse zone, in particolare via Lombardia e via Genova, del paese rovi invadono i marciapiedi e le aree pedonali, costringendo disabili e non a camminare sulle corsie per le auto”.

“Visto l’approssimarsi della stagione estiva, periodo nel quale vico della Posa viene utilizzato da residenti e turisti per accedere al centro ed, inoltre, considerata la presenza di un albergo e dell’unico campo da tennis in paese, chiederò all’amministrazione di intervenire urgentemente” aggiunge.

LEGGI ANCHE Zunino duro contro Fiorini: “Paese versa in uno stato di degrado senza precedenti”

Quanto alla sfida elettorale, “per ora nessun contatto diretto” afferma, “ma sono e resto disponibile a lavorare ad un progetto civico di rinnovamento per Spotorno, in netta discontinuità con l’attuale amministrazione comunale che continua a ribadire come ‘tutto vada bene…’. Al sottoscritto, così come a tanti altri, questo non appare assolutamente vero, anzi…”.

“Manca un progetto di paese indispensabile al rilancio economico e turistico, manca una buona gestione complessiva della cosa pubblica e serve un cambio di passo deciso per la Spotorno del futuro” sottolinea Zunino.

“Sono disponibile come candidato sindaco ma anche come candidato consigliere e mettere in campo la mia esperienza e la mia voglia per dare agli spotornesi un programma amministrativo nuovo e diverso, capace di raddrizzare l’attuale situazione, coinvolgendo tutte le forze civiche di Spotorno, lontano da logiche e intromissioni partitiche”.

“Quanti vorranno partecipare a questo progetto civico saranno i benvenuti…” conclude.

Una versione di questo articolo è presente anche su IVG.IT

Condividi