Spotorno 2021, sorpresa Bonasera: si ritira dalla corsa elettorale

Spotorno 2021, sorpresa Bonasera: si ritira dalla corsa elettorale

Spotorno. Franco Bonasera si ritira dalla corsa elettorale per “permettere” al centrodestra di correre unito. Ad annunciarlo è lo stesso consigliere comunale spotornese. “A pochi giorni dalla presentazione delle liste e visto la situazione ormai congelata di Spotorno nella quale ci si avviava inesorabilmente alla presentazione di tre liste, mi sono fermato a riflettere – afferma – Il risultato elettorale del 2016 diede questi risultati di lista: Fiorini 720 voti, Bonasera 634, Marcenaro (con Giancarlo Zunino in lista) 481, Riccobene 312. Partendo da questi numeri appare chiaro come l’unica possibilità per chiudere l’esperienza dell’amministrazione in carica fosse quella di avere una lista unitaria che possa avvicinarsi o superare i mille voti”.

“In uno degli ultimi incontri tra il mio gruppo e quello di Zunino ci venne proposto: Zunino sindaco, Bonasera vice sindaco, Riccobene assessore oltre a due donne in giunta una per parte. Questa soluzione escludeva Massimo Spiga, mio capogruppo, che da solo nel 2016 fu gratificato da 60 preferenze personali con esclusione a favore di Riccobene. Abbiamo rifiutato la proposta ed abbiamo formato la lista. Sapevo e sapevamo che in questo modo il sindaco uscente avrebbe rivinto le elezioni”.

“Allora ho pensato a Spotorno, al mio paese, l’ho messo al primo posto dei miei e dei nostri obiettivi ed ho deciso di formulare una nuova proposta all’altro gruppo sostenuto da Cambiamo una proposta che deve dare una svolta alla situazione stagnante: Franco Bonasera si ritira dalla corsa elettorale e si formalizza un accordo tra i gruppi presenti; Spotorno Che Vorrei non confluisce nella lista di Zunino ma si crea un nuovo gruppo dove la mia lista avrà la metà dei consiglieri candidati, avrà il vice sindaco che sarà Massimo Spiga ed avrà un assessore che sarà Cristina Scipioni. Una soluzione che da merito e valore al mio capogruppo ed a Cristina sempre con me dal 2011”.

Questa iniziativa è stata “subito bocciata dai miei che mi volevano in lista ed i messaggi anche molto toccanti in queste ore si ‘sono sprecati’. Sono stato però irremovibile nella decisione. Tramite il mio segretario provinciale senatore Paolo Ripamonti abbiamo contattato il segretario provinciale di Cambiamo Mauro Demichelis per formalizzare incontro ed accordo. La riunione si è svolta nel tardo pomeriggio di ieri alla presenza oltre che degli interessati di Angelo Vaccarezza, consigliere regionale e responsabile regionale di Cambiamo, e di Mauro Demichelis. Entrambi mi hanno ringraziato per il gesto altruista e di grande responsabilità. Con questa soluzione anche a Spotorno vedremo il centro destra unito. Ora la risposta spetta a Zunino e Riccobene”.

“Non nascondo che, dopo 10 anni nei quali dall’opposizione ho lavorato per Spotorno e dopo due anni e mezzo durante i quali ho prestato le mie competenze e la mia determinazione per la Provincia di Savona, la decisione un po’ mi ha intristito ma perdere di nuovo non sarebbe stato giusto per i miei candidati e per gli spotornesi che meritano un paese che riparta e lasciare fuori dalla giunta il mio capogruppo non sarebbe stato onesto, preferisco fermarmi io”.

Ripamonti (Lega): “Gesto di grande amore per la città”

“Quello di Franco è stato un gesto di grande responsabilità politica e un grande atto di amore nei confronti della sua città e del movimento che rappresenta. Prima ancora che come commissario provinciale della Lega e come collega di partito desidero ringraziarlo come amico. Non tutti si sarebbero comportati come lui”. Così Paolo Ripamonti, senatore della Lega, commenta la decisione di Francesco Bonasera di non prendere parte alle elezioni amministrative di Spotorno del prossimo autunno.

Una scelta che, come specificato dallo stesso consigliere di minoranza e vice presidente della Provincia, ha consentito l’accordo tra i partiti di centrodestra, che dunque si presenteranno uniti alle consultazioni: “Con questo passo indietro – aggiunge Paolo Ripamonti – Franco ha voluto premiare le persone che in questi anni lo hanno sempre sostenuto. Una scelta da vero leader, che non solo si traduce in un’opportunità per i suoi colleghi, ma che ha consentito anche di raggiungere un importante accordo tra i partiti del centrodestra. Presentandosi compatta, la nostra coalizione ha la chance di togliere il governo della città all’attuale maggioranza e dare finalmente a Spotorno l’amministrazione che merita e di cui ha bisogno”.

“La decisione di Franco ci fa perdere un amministratore di valore e un vice presidente di Provincia che ha molto ben gestito la manutenzione dei plessi scolastici savonese e la doppia partita legata alla costituzione dell’Ato dei rifiuti e dell’Ato idrico. L’esperienza e la competenza di Franco, tuttavia, non andranno perse: continuerà ad occupare un ruolo di primo piano all’interno della Lega e, ne siamo certi, anche nell’amministrazione della provincia”, conclude Ripamonti.

Una versione di questo articolo è presente anche su IVG.IT

Condividi

Una risposta a “Spotorno 2021, sorpresa Bonasera: si ritira dalla corsa elettorale”

  1. Spotorno è un paesotto governato da gente irresponsabile e attaccata alla poltrona, che non ha idea di cosa voglia dire amministrare una comunità. I servizi per il turismo fanno ridere, e dappertutto si può vedere quanto degrado di hotel sequestrati alla mafia, locali chiusi e abbandonati da tempo, negozi di cinesi o cingalesi di basso livello la fanno da padrone. Il porto poteva essere un’opportunità ma hanno pensato bene che il luna park fosse meglio. Basta andare ad Alassio per sentirsi a New York… anzi basta andare a Noli per capire che si potrebbe creare lavoro e far girare l’economia. A Spotorno c’è il dormitorio e bisognerebbe portarci un centinaio di romagnoli ad insegnare a questa gente come si scrive la parola Turismo.
    Andiamo avanti così.

I commenti sono chiusi.