Pnrr, Spotorno presenta progetto per il nuovo polo scolastico unificato

Pnrr, Spotorno presenta progetto per il nuovo polo scolastico unificato


Spotorno. Lo scorso 8 febbraio il Comune di Spotorno ha deciso di partecipare ai bandi promossi nell’ambito del Pnrr presentando un progetto per la costruzione di nuove scuole. I fondi messi a disposizione dal Governo per questo “capitolo” ammontano a 800 milioni di euro.

“Questa linea di investimento del Pnrr mira a realizzare nuove scuole del primo e secondo ciclo di istruzione sicure, inclusive, innovative e altamente sostenibili – spiega il sindaco di Spotorno Mattia Fiorini – La nostra amministrazione ha perciò candidato l’intervento di edilizia scolastica (previsto dal nostro programma elettorale) relativo alla demolizione della obsoleta scuola primaria ‘Sandro Pertini’ di viale Europa risalente al 1959 e la successiva ricostruzione della stessa presso il polo scolastico in località Baxie, unita alle scuole medie”.

Nel suo complesso il progetto ha un costo complessivo di 2 milioni e 640 mila euro.

“Lo spostamento della scuola elementare e la realizzazione del polo scolastico unificato garantirà molti vantaggi – aggiunge Fiorini – Permetterà di avere un moderno edificio scolastico che accolga tutti gli studenti da 6 a 14 anni sito all’interno della bellissima cornice del Parco Monticello; di avere un nuovo edificio scolastico totalmente accessibile abbattendo le barriere architettoniche anche dell’adiacente scuola media; di avere finalmente tutti i poli scolastici in area sicura: l’attuale scuola elementare infatti è in area esondabile ed è chiusa con ordinanza sindacale ogni allerta rossa o arancione. Il bando Pnrr prevede infatti come unica possibilità di demolizione del vecchio e realizzazione del nuovo in un sito diverso solo nel caso in cui la scuola sia in area a rischio idrogeologico. La demolizione del vecchio per il bando è infatti obbligatoria, finanziando in questo modo la realizzazione di nuovi edifici moderni, sicuri ed energicamente efficienti”.

“I tempi del progetto, se sarà finanziato, sono i seguenti: gli anni 2022/23 saranno dedicati al concorso di progettazione e alle procedure di aggiudicazione di gara; gli anni 2024/25 saranno dedicati all’esecuzione dei lavori e monitoraggio ed infine anno 2026 quale conclusione dei lavori e consegna della scuola, un progetto che inizierebbe e terminerebbe proprio esattamente con il nostro secondo mandato”.

“Ringraziamo l’ufficio tecnico e l’ufficio pubblica istruzione del Comune di Spotorno ed i rispettivi assessorati per aver coordinato con competenza l’iter della candidatura caratterizzato da tempi strettissimi tipici dei bandi Pnrr, nonché l’istituzione scolastica nella persona della dirigente Rosalba Malagamba per la preziosa collaborazione che per il Comune di Spotorno parte da lontano con il tavolo tematico scuola-amministrazione iniziato in emergenza Covid e divenuto poi permanente dopo essersi dimostrato efficace e strumento indispensabile di confronto scuola-amministrazione-genitori”.

📝 IVG.IT

Condividi