Parcheggi, Pendola: “Quella della circonvallazione ha il sapore di trappola”

Parcheggi, Pendola: “Quella della circonvallazione ha il sapore di trappola”

Spotorno. Anche il consigliere di minoranza leader del gruppo Noi Per Spotorno Che Vorrei, Francesco Pendola, è voluto intervenire sulla questione dei parcheggi. “In questi giorni imperversa sui social la querelle sulla penuria di parcheggi a Spotorno, a seguito della “zebratura” ad opera dell’ANAS di parte della carreggiata nella circonvallazione: parcheggi da sempre vietati ma, quantomeno, tollerati negli ultimi decenni. Inoltre la tempistica, nel pieno della stagione turistica, ha il sapore di una ‘trappola’ per chi ha sempre trovato un posto in quel tratto di strada”.

Pendola spiega inoltre quale sia il vero problema a suo parere, ovvero la mancata realizzazione di posti auto in alcune aree dell’Opera Pia Siccardi: “Il problema che invece vorrei oggi porre all’attenzione è la mancata apertura di due parcheggi in aree di proprietà dell’Opera Pia Siccardi, ovvero il terreno all’ombra dello “straordinario” manufatto che doveva ospitare la talassoterapia, di fronte all’Hotel Tirreno (oltre 100 posti auto) e l’area più piccola (circa 30 posti) a ponente del condominio ‘Le Rondini’: queste aree erano un polmone di parcheggi fondamentale per alberghi, spiagge, commercianti e, aspetto finora sottovalutato, dipendenti stagionali”.

“Per quanto concerne le attività commerciali quei parcheggi erano importanti in quanto per i turisti (e non solo) era possibile fare abbonamenti mensili o stagionali a prezzo forfettario, oltre a dare la possibilità ad alberghi e ristoranti di prenotare posti auto per eventi (ex. matrimoni, battesimi, ecc..)”, ha continuato il consigliere di minoranza.

E ancora: “Nell’ultimo consiglio comunale è stata approvata la tariffa oraria e giornaliera che dovrà essere adottata in quelle aree per, immagino, un’apertura dei suddetti parcheggi ad opera di una società per la gestione dello stazionamento auto: il piazzale deve essere ancora pulito dalle erbacce, messo in sicurezza, illuminato e segnati i posti auto, quindi non si ipotizza un’apertura a breve. Altro grosso problema che è emerso, come dicevo, il parcheggio per i dipendenti stagionali (e comunali) impegnati a Spotorno: il Comune ha emesso una circolare dando la possibilità di parcheggio a tariffa agevolata in alcune vie del paese, ma non considerando che trovare posto risulta quasi impossibile, soprattutto per chi effettua turni pomeridiani”.

“La speranza di molti, quindi, è che l’Amministrazione si adoperi quanto prima per trovare soluzioni efficaci per dare una risposta a cittadini e turisti in tempo breve e riconoscere, finalmente, la vocazione turistica di Spotorno”, ha poi concluso Pendola.

Subscription Options

Accesso agli articoli esclusivi di Spotorno Times

Grazie a questo abbonamento sosterrai le associazioni spotornesi e avrai accesso agli articoli e ai contenuti esclusivi di Spotorno Times.

€10 every 1 year

Condividi