Opera Pia, prove di normalità post-Covid: giornata a spiaggia per alcuni ospiti con l’aiuto della Croce Bianca

Opera Pia, prove di normalità post-Covid: giornata a spiaggia per alcuni ospiti con l’aiuto della Croce Bianca
Condividi

Spotorno. Dopo un anno difficile dove il Covid ha spazzato via la normalità e quotidianità di tutto il mondo, sembra che le cose pian piano vadano meglio. La Liguria ad esempio è vicina alla zona bianca, i contagi calano e, finalmente, anche le strutture per anziani sembrano poter tirare un sospiro di sollievo. Tra di esse anche l’Opera Pia Siccardi che, come reso noto dalla Sereni Orizzonti, nella giornata di mercoledì ha deciso di far fare ai suoi ospiti una “gita” fuori dalle mura della struttura, struttura rimasta chiusa a visitatori e parenti causa pandemia per oltre un anno.

“Dopo più di un anno di chiusura degli accessi – spiegano dalla struttura – nelle RP e di tutti i contatti esterni, a seguito del seppur cauto ritorno alla normalità post emergenza COVID, gli Ospiti della RP Maria Siccardi di Spotorno, gestita da Sereni Orizzonti, sono andati a spiaggia. Ovviamente secondo prescrizione del medico. La dottoressa Veruska Schoepf, direttrice sanitaria è, infatti, promotrice di un progetto che porta gli Ospiti della M. Siccardi a delle uscite programmate nel paese di Spotorno per promuovere il loro benessere fisico in primis ma anche la ripresa dei contatti col mondo esterno, gli affetti, la socializzazione preclusa in questo faticoso periodo”.

LEGGI ANCHE Bergeggi, nasce il comitato di Cambiamo. Bianchini: “Progetto aperto a tutti i cittadini”

Ripresa dei contatti col mondo esterno che però – precisano dalla struttura – sono avvenuti in totale sicurezza. “Nella giornata di mercoledi 19 gli Ospiti sono stati, per la prima giornata, accompagnati attraverso le vie di Spotorno alla spiaggia Miglio Verde in località Serra che si è resa disponibile a riservarci un’area dedicata e
ombreggiata lontana dal flusso di clienti balneari in quanto i contatti con persone non certificate esterne è pur sempre interdetto”.

“Commovente è stato cogliere lo sguardo di felicità negli occhi dei nostri nonni.
Le uscite organizzate hanno anche come meta , per chi non si sente di raggiungere la spiaggia, il parco Monticello di fronte alla struttura. Non tutti gli ospiti riescono a camminare autonomamente fino alla spiaggia per cui in collaborazione con la Croce Bianca, sempre disponibile e attenta, si è organizzato il trasporto tramite il loro mezzo destinato ai trasporti di sedie a rotelle”.

Condividi