Mussolini cittadino onorario di Noli, Fossati: “Non lo sarà più”


Noli. Mentre il consiglio comunale di Finale Ligure ha respinto la mozione con cui “Per Finale” chiedeva la revoca della cittadinanza onoraria conferita a Benito Mussolini, il Comune di Noli ha deciso di fare l’esatto opposto.

Lo ha annunciato il sindaco Luciano Fossati, che ha affermato senza mezzi termini: “Il Duce non sarà più cittadino onorario della nostra Città”.

“Un qualche dubbio, fra i tanti, e, soprattutto, grazie alla ricerca di uno storico, siamo venuti a conoscenza del fatto che fra i Cittadini Onorari del Comune di Noli vi è anche Benito Mussolini, – ha spiegato il primo cittadino. – La delibera di Consiglio Comunale con la quale si è conferita la Cittadinanza Nolese Onoraria al Presidente del Consiglio dei Ministri Benito Mussolini, è la n°. 113 del 13 maggio 1924″.

“Stupore, certamente, ma anche consapevolezza. Nessun revisionismo storico, ci mancherebbe, ne’ tantomeno un qualche biasimo verso gli amministratori dell’epoca; probabilmente non avevano grande libertà di scelta. La storia va sempre contestualizzata”, ha proseguito.

Ma ciò che è stato fatto in passato, non può non essere cambiato nel presente, almeno secondo Fossati, che ha aggiunto: “Oggi, invece, grazie a tutti coloro che hanno combattuto, anche a prezzo della vita, contro Mussolini e contro tutto quanto ha rappresentato e significato, ognuno di noi è libero di scegliere e il Comune di Noli sceglierà. Considerate le innumerevoli, evidenti, legittime motivazioni a breve verrà predisposta una delibera di Consiglio atta a revocare quella del 1924”.

Una versione di questo articolo è presente anche su IVG.IT

Condividi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.