LA LETTERA Con l’estate torna anche il “far west” sull’Aurelia

La bella stagione sta arrivando e con essa aumenta anche il traffico che, di conseguenza, farà aumentare gli incidenti. Non serve essere indovini per fare tale affermazione, anzi, è un dato di fatto che gli incidenti a Spotorno aumentano vertiginosamente con l’arrivo dell’estate e dei turisti, che pur di accaparrarsi un posto per la macchina vicino alla spiaggia si sbizzarriscono con manovre a dir poco folli, che per riuscire a evitare il traffico la domenica pomeriggio per tornare in fretta a casa effettuano manovre altrettanto folli (se l’asfalto di Punta Est potesse parlare ne sentiremmo delle belle!).

L’estate scorsa, come quella precedente, quella precedente ancora e così via, solo che a Punta Est (che, per chi non lo sapesse, è l’incrocio che c’è alla fine della vecchia Aurelia, quella che passa all’interno del paese) ci fu quasi un incidente a settimana. E tutti uguali: inversioni a U in pieno incrocio, mancato rispetto della precedenza e, come se non bastasse, gente investita perchè si lancia in strada senza utilizzare sottopassi o strisce pedonali.

E’ il punto di Spotorno che conta più incidenti di tutte le altre strade del paese messe insieme. Ancora ieri, in pieno pomeriggio, un camper – che poco ingombrante non è – ha fatto inversione a U in pieno incrocio costringendo una moto dietro di lui a inchiodare e fermarsi a un pugno di centimetri da lui. Peccato che anche io, essendo in moto, non sia riuscito a fare una foto. Perchè l’avrei volentieri fatta vedere alla Polizia Locale.

Non ci sarà mai una soluzione a questo problema probabilmente. Sembra che ci si dovrà affidare al buon senso degli automobilisti e dei turisti.

Lettera di un lettore

Condividi