Il Lions Club del Golfo dona un videolaringoscopio al San Paolo

Condividi

Spotorno. “Come esprimere, in questi momenti di disorientamento e sconforto, quanto c’è nel cuore di tutti noi? Come dare ed essere utili senza ingombrare, come non disperdere energie che saranno indispensabili nei lunghi mesi che ci attendono? Tutti i nostri Club, che piangono come tutti amici e parenti, hanno comunque tanta voglia di dire che ci sono, come sempre, per servire. Abbiamo chiesto i bisogni urgenti e con umiltà ci siamo messi a disposizione per rispondere di volta in volta, come meglio si potrà, alle richieste”. A parlare è il Lions Club del golfo dell’isola, guidato dal suo presidente Antonio Rovere

“Prima di tutto la tutela della vita: il Direttore della Rianimazione dell’Ospedale San Paolo di Savona ci ha chiesto uno strumento particolare, un Videolaringoscopio ‘GlideScope’, che è necessario agli operatori per intubare anche i pazienti più complicati e a rischio malattie diffusibili. I Lions Club della Zona A (Albissola Marina e Albisola Superiore “Alba Docilia”, Arenzano – Cogoleto, Valbormida e Varazze – Celle Ligure) e B (Savona Host, Savona Priamar, Spotorno, Noli, Bergeggi, Vezzi Portio e Vado Ligure – Quiliano “Vada Sabatia”) della III Circoscrizione si sono messi insieme per acquistarlo subito, essendo questo reperibile rapidamente sul mercato”, ha continuato Rovere. 

LEGGI ANCHE:

“Sarà già in uso a brevissimo e contiamo che possa ‘servire’  non uno solo ma tanti pazienti. Ognuno di noi, nel tempo che non manca per pensare, ha mille idee e mille iniziative. Ricordiamo però che il tempo non è amico e che presto tanti non avranno più risorse per sopravvivere: tanti ora donano, ma domani avranno bisogno. Cercheremo di esserci”, concludono i Lions.

Già nelle settimane scorse fu fatta una corposa donazione alla Croce Bianca di Spotorno per l’acquisto di molti DPI (Dispositivi protezione individuale) come mascherine e tute. 

Una versione di questo articolo è presente anche su IVG.IT

Condividi