Gli aquiloni di “One Sky One World” volano a Spotorno per Patrick Zaky e l’Afghanistan

Con il patrocinio del Comune di Spotorno sabato 9 e domenica 10 ottobre l’associazione aquilonistica genovese 30 Kite Club organizza la ventunesima edizione di “One Sky One World” (“Un Cielo Un Mondo”), aderendo così all’evento in contemporanea mondiale che inneggia alla pace e alla rispettosa ed equa condivisione delle risorse della Terra.

L’edizione 2021 attirerà l’attenzione su due situazioni diverse ma entrambe simbolo della necessità che il mondo cerchi strade nuove per eliminare, o almeno ridurre, le situazioni di palese ingiustizia: la prigionia di Patrick Zaky, lo studente dell’Uni­versità di Bologna detenuto in Egitto per reati di opinione, e la tragedia dell’Afghanistan, dove una nuova ondata di integralismo sta umiliando e sacrificando la libertà di donne, intellettuali, musicisti e scienziati.

Per rappresentare queste istanze voleranno sugli aquiloni, tra gli altri, i disegni di Gianluca Costantini, insegnante all’Accademia di Belle Arti di Bologna e attivista per i diritti umani. A rinforzare il messaggio saranno presenti rappresentanti di Emergency, Amnesty International Liguria e Festival dei Diritti Umani, che parleranno intorno alle ore 15 durante il volo degli aquiloni tematici.

“One Sky One World” nasce a Denver, Colorado, nel 1985, in occasione di un summit sul disarmo nucleare, quando un gruppo di aquilonisti crea un aquilone ad hoc stilando una dichiarazione che sollecita gli statisti a riflettere sulla necessità della pacifica ed equa distribuzione delle risorse della Terra, libera da guerre e ingiustizie. Da allora centinaia di manifestazioni sono nate e si ripetono nel secondo fine settimana di ottobre e nel nome di quelle idee che ben si sposano con l’immagine dell’aquilone.

Nel 2018 la manifestazione è approdato nella cittadina del ponente savonese, che ha portato il suo Festival del Vento ad un livello internazionale davvero notevole, con la partecipazione sino al 2019 di più di dieci nazionalità e ospiti speciali provenienti dalle nazioni asiatiche, patria degli aquiloni, ossia Cina, Malesia, Giappone, Bali, Indonesia, più di cinquanta club e circa 180 aquilonisti. Il 30 Kite Club di Genova organizza circa settanta eventi, tra cui “One Sky One World” e il Festival del Vento.

Nel 2020 la pandemia ha cancellato la 21esima edizione del festival, che prevedeva la partecipazione di due importanti delegazioni giapponesi e circa sessanta gruppi internazionali. La speranza degli instancabili aquilonisti è che, passata questa calamità che ci sta affliggendo, si possa tornare a riportare in Italia i grandi maestri dell’aquilonismo per colorare il cielo con il loro sognante spettacolo.

Una versione di questo articolo è presente anche su IVG.IT

Condividi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.