Divieto vendita alcool dalle 2,30: Fiorini e Fossati non rinnovano l’ordinanza, Arboscello sì

Divieto vendita alcool dalle 2,30: Fiorini e Fossati non rinnovano l’ordinanza, Arboscello sì

I sindaci divisi tra rinnovo e stop: Fiorini opta per la seconda opzione

Golfo. Scaduta il 31 agosto, adesso l’ordinanza che vietava la vendita di alcool dalle 2,30 del mattino alle 6 potrebbe essere sospesa dalla gran parte dei comuni che l’avevano adottata. Tra questi ne spiccano due del golfo dell’isola, ovvero Spotorno e Noli sotto le rispettive guide di Mattia Fiorini e Lucio Fossati. Decide di andare controcorrente, invece, il sindaco di Bergeggi Roberto Arboscello che pare voglia rinnovare l’ordinanza.

L’ordinanza prevedeva la chiusura dei locali entro le 2.30 del mattino, con annesso divieto di vendita di alcolici d’asporto da parte dei pubblici esercizi, market, supermarket e distributori automatici. Per chi decide invece di prorogare l’ordinanza, Savona e appunto Bergeggi per fare due esempi, il rinnovo non avrà scadenza e l’unico fattore a variare sarà la chiusura dei locali, anticipata alle 2.00.

L’ordinanza fu emessa da 14 comuni del savonese per contrastare i numerosi episodi di vandalismo e aggressività che si sono verificati tutta l’estate sul territorio provinciale. Spiegarono infatti i sindaci firmatari: “Il consumo non responsabile di alcool sfocia, con sempre maggiore frequenza, in episodi di inciviltà e in situazioni di degrado urbano e sociale”.

Condividi