Bonasera: “Sempre disponibile a far ripartire Spotorno”

Bonasera: “Sempre disponibile a far ripartire Spotorno”

Spotorno. “Il nome del nostro gruppo è esaustivo di ciò che pensiamo: Spotorno Che Vorrei verso elezioni 2021. Partiamo dal risultato del 2016 e dalle iniziative che in questi anni insieme al collega Massimo Spiga, al quale con piacere ho lasciato la carica di capogruppo dopo la mia elezione e nomina a Vice Presidente della Provincia, per programmare il futuro. Tutte iniziative che hanno dato voce al nostro elettorato. Azione coadiuvata sempre anche da coloro che non siedono in consiglio comunale ma fanno parte del gruppo”. A parlare, tramite una nota apparsa sulla pagina facebook di Spotorno Che Vorrei, è Franco Bonasera.

Bonasera che svela come abbia proposto di unire l’elettorato di centrodestra, per evitare un altro frazionamento delle liste: “Tanti in questi anni ed anche negli ultimi mesi ci hanno espresso la volontà di evitare il frazionamento delle liste. Infatti in tempi non sospetti per evitare che, puntualmente ad ogni scadenza elettorale, si cerchi di dividere il nostro elettorato invece di unirlo proposi, a chi da sempre si schiera contro, di formare una lista di centro destra pronto a fare un passo di lato e lasciando a costui la carica di sindaco”. Ma, prosegue Bonasera, “La proposta pare non sia servita ad unirci. Peraltro invece è diventata di moda la campagna acquisti e l’imposizione delle regole che altri vorrebbero scrivere”.

E ancora: “Disponibile a lavorare insieme a Massimo all’interno della Giunta considerato le nostre competenze e la nostra storia”.

LEGGI ANCHE Bergeggi, nasce il comitato di Cambiamo. Bianchini: “Progetto aperto a tutti i cittadini”

“Sollecitato da tanti e nel rispetto del nostro elettorato e del nuovo gruppo costituito da tempo, sono come sempre disponibile a contribuire a far ripartire Spotorno ed a guidare i tanti amici vecchi nuovi nel tentativo di cambiare il nostro paese. Partiamo dalla nostra esperienza e dal nostro gruppo vecchio e nuovo che ha già candidati e programmi aperto a chi si riconosca nei valori dell’area moderata spotornese che ha conquistato 1072 voti alle scorse elezioni regionali vinte dal Presidente Toti”, conclude poi Bonasera.

Condividi