Boccata d’ossigeno per le PA: emanato il bando per il Servizio Civile

La scadenza per le iscrizioni è fissata il 14 febbraio

Condividi

Regione. In un momento insperato e, soprattutto, delicato sanitariamente parlando, ecco che per le pubbliche assistenze (dopo un anno nero) arriva una boccata d’ossigeno: anche quest’anno il governo ha stanziato i fondi per il Servizio Civile Universale.

Dopo una prima bocciatura (inizialmente il progetto aveva ottenuto un sacco di punti ma non venne finanziato) oggi, in maniera inaspettata, è arrivata la decisione del governo di garantire dai 2 agli 8 giovani tra i 18 e i 28 anni per tutte le pubbliche assistenze abilitate, a seconda di precisi criteri da rispettare. Il Servizio Civile consente ai giovani che ne fanno domanda presso la PA del proprio territorio di svolgere servizi ordinari e urgenze per 12 mesi, 25 ore a settimana a 439€ al mese.

Una buona notizia per tutte le pubbliche assistenze del savonese e della Liguria che, decimate di volontari e risorse a causa dell’emergenza Covid, possono almeno su questo fronte tirare un sospiro di sollievo. Sul nostro territorio sono presenti la Croce Bianca di Spotorno a cui sono stati assegnati 6 posti e quella di Noli a cui ne sono stati assegnati 4.

Le domande andranno presentate entro il 14 febbraio a https://domandaonline.serviziocivile.it.

Condividi