Bergeggi cuore d’oro: donato materiale da rianimazione al San Paolo

Condividi

Bergeggi. Le settimane scorse tutto Bergeggi aveva recepito l’invito del sindaco Roberto Arboscello, che aveva attivato una raccolta di materiale sanitario e generi di prima necessità in aiuto dell’ospedale San Paolo e del personale sanitario. Oggi un’altra bella notizia.

La consegna, da parte del gruppo di Protezione Civile di Bergeggi al personale medico dell’ospedale savonese impegnato in prima linea nell’emergenza, di una scatola contenente del materiale importantissimo prodotto da un ingegnere spotornese, M.G., grazie alla tecnologia 3D.
Il contenuto, una maschera Decathlon convertita a respiratore, 5 kit per la conversione, 8 kit per scudi facciali con 12 schermi di ricambio, 4 mascherine con filtro sostituibile, 8 dispositivi salva orecchie, sono ora nelle disponibilità dei reparti impegnati nella battaglia contro il Covid-19 per essere testati dal personale di rianimazione prima di essere impiegati sui malati.

“Un altro grande gesto di solidarietà. Siamo un paese straordinario con competenze uniche. Ringrazio Massimo, questo fantastico ingegnere, che nel tempo libero ha messo a disposizione le sue conoscenze per produrre degli strumenti utilissimi nell’assistenza ai malati covid. E lo ringrazio per la fiducia riposta in me, avendomi contattato grazie ad una conoscenza in comune, per essere sicuro che il contenuto fosse recapitato alle persone e nel posto giusto. E oggi possiamo dire che ciò è avvenuto con grande soddisfazione del personale medico. Grazie grazie e ancora grazie Massimo”, dichiara il sindaco Arboscello.

Condividi