Bergeggi avvia “Spiagge sicure”: ingressi vigilati

Condividi

Bergeggi. Con il via libera allo spostamento tra regioni, anche Bergeggi si prepara ad accogliere i turisti nelle proprie spiagge, tra cui anche quelle libere.

Ma come saranno gestite le spiagge libere nel comune guidato da Roberto Arboscello? A spiegarlo è proprio il primo cittadino attraverso una nota: “A Bergeggi si parte dopo settimane di duro lavoro, di incontri con realtà economiche ed associazioni, di confronto. E oggi con la mia amministrazione sono sceso in spiaggia, per verificare che tutto procedesse per il meglio, tra la gente, mettendoci la faccia. E a fronte di questo posso oggi dire che partiamo con le ‘spiagge sicure'”.

Continua il sindaco: “La fitta e proficua collaborazione con gli stabilimenti balneari, con il gestore della spiaggia libera attrezzata, con la Proloco, l’impegno dell’amministrazione comunale e degli uffici, ha fatto si che da oggi tutte le spiagge libere di Bergeggi siano vigilate e gli accessi contingentati nel weekend. 4 spiagge libere date in gestione agli stabilimenti balneari adiacenti e 1 al gestore della libera attrezzata, che
dovranno garantirne l’accesso gratuito, eventualmente fornendo su richiesta servizi a pagamento, vigilando però sugli accessi e sul rispetto delle norme di comportamento dei fruitori. 1 spiaggia libera gestita dalla Proloco che oltre a mettere in atto quanto sopra rilancerà con un ricco
programma di escursioni in canoa e visite guidate. 2 spiagge gestite direttamente dall’amministrazione con un controllo diffuso durante la settimana e una vera e propria vigilanza e contingentamento degli ingressi nei weekend, grazie all’ausilio di steward e di una ditta di vigilanza privata.
Sistema di prenotazione tramite App in fase di studio, non ancora a regime”.

Continua a leggere dopo la gallery

Sarà inoltre vietato l’accesso al litorale dalle 20 alle 8, per evitare di compromettere le operazioni di sanificazione che verranno svolte a fine giornata.

E, infine, ingressi vigilati e test sierologici sui bagnini: “Servizio di vigilanza notturna privata messo in campo dagli stabilimenti balneari ma a tutela di tutta la costa. Riassumendo: accesso gratuito alle spiagge libere, vigilato durante la settimana, contingentato degli ingressi nei weekend. Ed altra notizia positiva che gli stabilimenti balneari di Bergeggi hanno deciso di eseguire i test sierologici sui propri bagnini. Un ulteriore passo avanti per la sicurezza dei clienti. Utilizziamo il mese di giugno come sperimentazione per verificare che le modalità applicate funzionino”.

Condividi