Bergeggi approva l’ordine del giorno contro razzismo e omofobia

Bergeggi approva l’ordine del giorno contro razzismo e omofobia

Bergeggi. E’ stato approvato durante l’ultimo consiglio comunale dell’anno, a Bergeggi, un ordine del giorno presentato dal sindaco Roberto Arboscello contro razzismo e xenofobia.

Questo atto ufficiale del consiglio comunale sancisce di fatto il sostegno al Sindaco a riguardo della manifestazione dello scorso 10 dicembre “L’odio non ha futuro”, tenutasi a Milano, durante la quale oltre 500 sindaci erano scesi in piazza per manifestare solidarietà nei confronti della senatrice Liliana Segre e sostenere la commissione in Senato da lei voluta.

“A Milano abbiamo ribadito che sui principi fondanti della nostra Repubblica non ci si può dividere. E quel giorno abbiamo detto a chiare lettere due cose importanti: non accettiamo fanatismi se non per la libertà, la democrazia e il rispetto degli altri. E che noi sindaci siamo contro l’odio, contro le parole ‘ostili’ perché abbiamo bisogno di parole che sappiano ricucire e tenere assieme le nostre comunità. Quanto approvato oggi dal consiglio comunale di Bergeggi ha una valenza importantissima perché riconosce il ruolo chiave che le istituzioni hanno nella difesa e salvaguardia dei principi fondanti la nostra Repubblica e democrazia”, ha commentato Arboscello.

Condividi