Anche Bergeggi in ginocchio: Villaggio del Sole devastato

Aurelia per Vado chiusa, come la strada interna che da San Genesio conduce a Bergeggi

Condividi

Il day after per Savona e provincia è di quelli da incubo. Anche a Bergeggi, come Spotorno, Noli e tutti gli altri paesi della provincia, il quadro generale è spaventoso.

Allagamenti e frane stanno creando numerosi disagi, anche alla viabilità dove l’Aurelia tra Bergeggi e Vado Ligure è stata chiusa (da ieri) e dove, da stamattina, la strada interna che da San Genesio porta a Bergeggi è stata chiusa per una frana (vedi gallery qui sotto). Ma non solo disagi al traffico. Sempre a Bergeggi lo stabilimento balneare Villaggio del Sole è stato nuovamente devastato, a un solo anno dalla mareggiata che già lo devastò nel 2018.

Situazione allerta: gli aggiornamenti

Per quanto riguarda la situazione allerta e maltempo, bisogna fare fede al comunicato apparso poco fa sulla pagina Facebook del Comune di Spotorno, che recita così;

Si va finalmente verso la fine di queste 66 ore di intenso lavoro e preoccupazione, iniziate con l’allerta gialla di giovedì 21 Novembre alle ore 18 diventata poi allerta rossa nelle ultime 36 ore.
Salvo diversi aggiornamenti, che speriamo non arrivino, l’allerta rossa terminerà alle ore 12.00 di oggi domenica 24 Novembre, a cui seguirà allerta gialla fino alle 18.00.
Pioggia :
Nelle ultime 24 ore sono caduti 218 mm di pioggia, dall’inizio dell’evento venerdi 22 ne sono caduti in totale 292 mm (27 mm il 22/11, 144 mm il 23/11 e 121.5 mm oggi fino alle ore 10.15). Nel solo mese di Novembre sono piovuti 569 mm di pioggia (oltre la metà della piovosità media annuale).
Nel complesso l’evento ha visto precipitazioni costanti di intensità moderata, salvo tre eventi brevi e molto intensi che hanno causato i principali problemi :
*) alle ore 10 circa del 23/11 [20 mm in 20 minuti]
*) alle ore 19 circa del 23/11 [35 mm in 1 ora]
*) questa notte a partire dalle 3.00 [70 mm in 2 ore]
Effetti al suolo:
Nel complesso ad ora si registrano allagamenti di locali interrati in varie zone (prevalentemente cantine e garage) e 4 frane (tre nel bosco e nessuna delle quali interessa la viabilità).
Una di queste frane questa notte ha interessato parzialmente un palazzo di Via Berninzoni senza causare gravi danni ne feriti, ma per precauzione sono stati evacuati i 6 occupanti ricoverati in parte autonomamente ed in parte a cura del Comune. Evacuata anche, ieri e sempre in via precauzionale una decina di persone da una palazzina in zona Premuda a causa di allagamenti dovuti al mare.
Molti gli interventi di AIB e di Croce Bianca, e molte richieste in attesa (in grandissima parte per svuotamento locali) che ora procederanno dando precedenza alle situazioni a rischio, alle abitazioni ed alla viabilità, ed alle cantine e garage.
Mare:
Il Mare sta lentamente calando così da dare la possibilità di poter effettuare i sopralluoghi necessari a rendersi conto degli effetti della mareggiata sugli stabilimenti balneari, moli e spiagge.
Proseguirà fino a cessata allerta, e fino a termine degli interventi l’attività di Protezione Civile per le quali si ringrazia tutto il personale volontario, dipendente e gli amministratori che si sono susseguiti durante questa lunghissima allerta per vigilare sulla sicurezza di Spotorno e dei suoi cittadini.
Sono state 66 ore molto intense, con momenti di apprensione.
Al personale dipendente va un ringraziamento per aver offerto come di consueto massimo impegno e professionalità ma in particolare ai volontari di AIB e Croce Bianca va tutta la nostra gratitudine. Senza di loro, e senza il loro prezioso tempo sottratto alle famiglie tutto questo sarebbe stato molto difficile, se non impossibile con questi livelli di professionalità : grazie da parte del Comune di Spotorno ed a nome di tutti i cittadini Spotornesi a loro ed alle loro famiglie.

Condividi