Affitti per famiglie in difficolta’, ecco gli stanziamenti per Noli e Spotorno

Affitti per famiglie in difficolta’, ecco gli stanziamenti per Noli e Spotorno

Spotorno/Noli. Ammonta ad oltre 9 milioni di euro lo stanziamento deliberato dalla Giunta regionale per aiutare le persone in difficoltà a pagare l’affitto. I nuovi finanziamenti coinvolgono 138 Comuni liguri, 45 dei quali savonesi, che hanno presentato richiesta e sono stati assegnati in base al fabbisogno della popolazione residente. I cittadini interessati potranno rivolgersi direttamente al proprio Comune, per avere tutte le informazioni necessarie relative all’iter da effettuare per accedere alle risorse.

“Un contributo importante per aiutare le fasce più in difficoltà della popolazione – affermano il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore all’Edilizia e Urbanistica Marco Scajola – L’impegno e l’attenzione da parte di Regione Liguria nel supportare i cittadini in difficoltà è un elemento fondamentale della nostra azione amministrativa, che tiene naturalmente conto degli effetti economici della pandemia sulle famiglie”.

Lo stanziamento erogato è relativo sia alla morosità incolpevole sia al fondo affitti.

Regione Liguria quest’anno ha effettuato un monitoraggio capillare, chiedendo di verificare ai Comuni il fabbisogno di fondi per supportare le famiglie in difficoltà. I 138 Enti locali che hanno comunicato il loro fabbisogno potranno assegnare i contributi utilizzando i bandi già attivati per l’assegnazione degli 8 milioni stanziati lo scorso anno, oppure varandone di nuovi. Per accelerare l’iter Regione Liguria effettuerà l’impegno di spesa entro il 30 di novembre, per consentire così ai Comuni di effettuare la variazione di bilancio ed erogare i fondi in tempi celeri.

“Aiutare le famiglie a mantenere la propria abitazione in un momento di difficoltà è una misura di civiltà – concludono Toti e Scajola- La pandemia ha avuto e sta avendo conseguenze devastanti sull’economia, questo si traduce in un’importante contrazione del reddito per molti nuclei familiari, che si sono aggiunti a quelli che versavano già in una situazione di disagio nel periodo pre Covid. Per questo motivo lavoriamo quotidianamente per sostenere e supportare i cittadini, in particolare per un diritto fondamentale quale quello di abitazione”.

Regione Liguria è sempre dalla parte delle fasce più fragili della popolazione con lo stanziamento destinato al fondo per morosità incolpevole e fondo sociale affitti di 9.832.018 Euro, dei quali 1.960.980 destinati alla provincia di Savona” sottolinea il capogruppo di Cambiamo in Regione Angelo Vaccarezza.

“Per morosità incolpevole si intende una situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo a ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare, a causa di una o più delle condizioni”.

“Fin dall’inizio della pandemia, la Regione ha messo al primo posto la tutela e il supporto dei soggetti che, più di altri hanno subito le ricadute del Covid: le azioni normative in materia di tutele per i soggetti fragili sono state diverse: tuttavia, quelle legate alla casa sono fra le più “sentite”.

“Il luogo dove abitiamo, è qualcosa di più di un semplice insieme di mattoni: è famiglia, è sicurezza e futuro: un dovere per gli amministratori avere cura delle famiglie in difficoltà. Ringrazio Marco Scajola, presente e attento, come sempre” conclude il consigliere regionale.

Ecco i Comuni savonesi interessati, per un contributo totale di 1.960.680 euro:
Alassio 95.395 euro
Albenga 112.868 euro
Albisola Superiore 87.744 euro
Albissola Marina 34.591 euro
Altare 12.488 euro
Andora 76.577 euro
Boissano 6.849
Borghetto Santo Spirito 41.165 euro
Borgio Verezzi 16.795 euro
Bormida 1.423 euro
Cairo 56.174 euro
Calice 5.467 euro
Carcare 39.852 euro
Casanova Lerrone 4.907 euro
Celle 23.959 euro
Cengio 21.711 euro
Ceriale 47.801 euro
Cisano sul Neva 16.280 euro
Cosseria 5.638 euro
Finale 89.554 euro
Garlenda 9.263 euro
Giustenice 2.282 euro
Laigueglia 19.591 euro
Loano 133.710 euro
Magliolo 2.812 euro
Mallare 2.347 euro
Millesimo 23.358 euro
Mioglia 4.025 euro
Nasino 902 euro
Noli 20.881 euro
Orco Feglino 6.535 euro
Pallare 3.392 euro
Pietra Ligure 55.987 euro
Quiliano 38.857 euro
Rialto 3.772 euro
Roccavignale 4.460 euro
Sassello 5.698 euro
Savona 689.560 euro
Spotorno 25.835 euro
Stella 9.189 euro
Testico 1.113 euro
Toirano 14.445 euro
Tovo San Giacomo 9.559 euro
Vado 50.850 euro
Varazze 25.984 euro

Una versione di questo articolo è presente anche su IVG.IT

Condividi