A Spotorno arriva il week-end “sbarbariano”

A Spotorno arriva il week-end “sbarbariano”

Il Comune di Spotorno ha realizzato nel corso del 2017 una serie di iniziative volte al ricordo della figura e dell’opera del poeta Camillo Sbarbaro. Il progetto, nato per commemorare il 50° anniversario della sua morte, ha avuto la peculiarità di presentare al pubblico “l’uomo Camillo Sbarbaro” sottolineando aspetti inediti e quotidiani della sua vita in un arco di tempo molto ampio.

Il fine settimana 24 e 25 maggio 2019 si può ben definire week-end sbarbariano, ospitando due eventi in sala convegni Palace – via Aurelia 121, Spotorno – legati all’universo “Sbarbaro”.
Il primo evento, parte integrale della cerimonia di chiusura dell’anno accademico 2018-2019 dell’università delle Tre Età del Golfo, è la rappresentazione teatrale del corso sperimentale di teatro e scrittura in italiano e dialetto, portando in scena – con la collaborazione del circolo socio culturale Pontorno – le “Fornaci di calce”, racconto di Lina Sbarbaro, sorella di Camillo Sbarbaro, che descrive uno spaccato di vita della Comunità spotornese di fine ottocento e inizio novecento.

Il secondo evento è la pubblicazione degli Atti del Convegno nazionale di studi “Camillo Sbarbaro e gli altri”, realizzato venerdì 1 e sabato 2 dicembre 2017, è la conclusione del progetto che l’Amministrazione Comunale di Spotorno ha dedicato al poeta e verrà presentata al pubblico sabato 25 maggio 2019 alle ore 16.30 presso la Sala Convegni Palace, Via Aurelia 121, durante la manifestazione intitolata “OMAGGIO A CAMILLO SBARBARO”.
Durante la manifestazione sarà presentato anche il volume “Camillo Sbarbaro e Spotorno” dedicato all’intervento che il Dott. Piero Bertolotti propose durante la manifestazione, organizzata dal Circolo socio culturale “Pontorno” venerdì 12 gennaio 2018 presso la Sala Palace, in cui veniva ricordato il poeta sotto l’aspetto dei suoi rapporti con Spotorno ed i suoi abitanti.

📌Comunicato Stampa

Condividi